pixel
Condividi
x

Esplora l’IA con Aton: 7 casi d’uso che stanno ridefinendo l’innovazione!

12/12/2023

Negli ultimi mesi (ebbene sì, parliamo di mesi) abbiamo visto una proliferazione di articoli, titoli, corsi legati a un argomento che non è nuovo, ma che ha visto un’impennata di presenza sul web grazie ad alcuni fattori: l’IA. Ormai, se nominiamo ChatGPT, in tanti sanno di cosa si tratta, ma la strada verso la condivisione della cultura dell’intelligenza artificiale è ancora lunga.

Iniziamo a sfatare un mito: l’intelligenza artificiale (IA) non sostituisce l’uomo, ma lo aiuta a svolgere compiti ripetitivi e ad analizzare quantità di dati enormi, trovandone similitudini.

Analizziamo un caso d’uso: un medico oggi può interpretare il risultato di un’analisi e dare un parere basato sulla propria conoscenza e sui casi che ha incontrato e analizzato nel corso degli anni di lavoro. L’intelligenza artificiale può essere addestrata con molti più casi, può confrontare molti più contesti e variabili e fornire al medico una traccia più precisa sulla quale basare le proprie valutazioni. Come vediamo non stiamo sostituendo il medico, ma lo stiamo supportando con una quantità di informazioni che non sarebbe in grado di consultare.

Un po’ di storia dell’IA

IA: la storia - Aton

L’intelligenza artificiale nasce molti anni fa e il concetto di addestramento di una macchina per aiutarla ad apprendere non è nuovo se solo pensiamo che nel 1950 Alan Turing pubblicò l’articolo “Computing Machinery and Intelligence” dando il via all’IA.
Ciò che invece è letteralmente ‘esploso’ negli ultimi anni, anzi, mesi è l’intelligenza artificiale generativa, ovvero una tecnologia in grado di generare contenuti o immagini.

Perché fino a un anno fa non era una tecnologia così utilizzata?

Ci sono diversi fattori che hanno contribuito alla diffusione di questa tecnologia nella vita di tutti i giorni. L’emergenza sanitaria legata al Covid ha sicuramente contribuito alla sua evoluzione, ma è con l’ingresso di nomi importanti, uno tra tutti Microsoft, che abbiamo notato la vera trasformazione: questi colossi, infatti, hanno messo a disposizione l’infrastruttura per elaborare miliardi di dati e poter generare modelli (LLM Large Language Model) fino a poco tempo fa inimmaginabili. Ed è proprio grazie a questi modelli che oggi siamo in grado di analizzare informazioni per estrapolare le parole importanti che danno un senso all’interno dei nostri workflow applicativi.

L’IA e gli applicativi Aton

Come Aton ci siamo subito chiesti come poter applicare e calare l’intelligenza artificiale in contesti e settori diversi, anche con il coinvolgimento di alcuni clienti. Per noi formazione e Ricerca e Sviluppo sono aspetti fondamentali per far evolvere e migliorare le nostre soluzioni e i nostri servizi ed è proprio da qui che nascono le idee migliori e le applicazioni che usiamo tutti i giorni.

Ecco alcuni temi che stiamo affrontando nei nostri team di R&S in cui l’IA può svolgere un ruolo importante:

  • Previsione della domanda di riordino
  • Analisi comportamentale del cliente
  • Sistemi di raccomandazione
  • Analisi della strategia legata ai prezzi di vendita
  • Gestione ordini destrutturati
  • Processi di ETL di integrazione dati
  • Chatbot legati al service desk e alla formazione

Analizziamo uno di questi casi per comprendere meglio il valore aggiunto che l’intelligenza artificiale può portare.

Il Service Desk è un punto cruciale per un’azienda perché ha il compito di fornire risposte precise in tempi brevi per supportare gli utenti in contesti talvolta non facili come i punti vendita.

soluzioni-service-desk-banner-img

Qui le richieste di assistenza sono le più svariate, dai problemi con l’emissione dello scontrino o con il software di cassa, al supporto nell’utilizzo dei dispositivi hardware e delle periferiche dei negozi, dall’assistenza alle applicazioni software alla guida sulle procedure da seguire, ad esempio per la corretta gestione di promozioni e inventari. Alcuni argomenti richiedono la conoscenza degli strumenti e dei processi e questa conoscenza non sempre viene divulgata nel modo corretto o semplicemente non c’è il tempo per farlo. Tale scenario genera stress e rende il lavoro complicato.
Con l’intelligenza artificiale abbiamo finalmente la possibilità di creare knowledge utilizzabile e fruibile attraverso un chatbot che supporta gli utenti nella risoluzione dei problemi più comuni, risponde a tutte le ore ed è in grado di dialogare in più lingue. Tutto questo si traduce in efficienza, snellendo l’operatività e sgravando le persone dalle richieste più ripetitive per dedicarle ai servizi di assistenza in cui possono esprimere al meglio il loro valore. Se poi aggiungiamo la possibilità di interrogare i dati dell’azienda e fornire risposte personalizzate, possiamo intuire quanto margine di miglioramento abbiamo con questa innovazione.
Grazie alla possibilità di gestire diversi argomenti, il chatbot diventa a tutti gli effetti un vero e proprio assistente in grado di dare supporto in contesti diversi con la precisione che l’utente si aspetta da un operatore qualificato.

Cosa può fare Aton per aiutare le aziende in questo delicato processo di scrittura e trasmissione della conoscenza?

L’intelligenza artificiale generativa ha fatto notevoli passi avanti in questo campo perché permette di creare un assistente capace di interpretare correttamente la richiesta dell’utente e di formulare risposte precise e con un linguaggio naturale.

IA: Assistente virtuale - Aton

Con gli strumenti attuali, la ricerca di un argomento parte dalla digitazione dei termini principali in una barra di ricerca e il risultato consiste in uno o più documenti che trattano l’argomento. All’utente rimane il compito di aprire i diversi documenti, capirne il contesto e cercare le informazioni di cui ha bisogno. In mancanza di un repository dei documenti, invece, la ricerca si sposta nell’oceano di e-mail accumulate nel tempo e nei manuali procedurali.

Oggi con gli assistenti virtuali è possibile formulare una domanda in linguaggio naturale e ricevere una risposta con un linguaggio altrettanto naturale, inoltre la comunicazione può proseguire in un workflow di domande e risposte che portano ad un focus preciso della richiesta. In questo contesto, la stesura di una documentazione è uno step fondamentale e Aton può fornire il supporto e il know how per renderla fruibile. La documentazione, l’addestramento, il fine tuning, i workflow sono alcuni dei concetti che, se ben calibrati, rendono l’assistente un punto di riferimento importante per gli utenti.

Le nuove tecnologie diventano interessanti quando vengono contestualizzate e utilizzate nel modo corretto. Una nuova tecnologia porta anche a nuove interfacce utente. Da questo si può intuire l’importanza di un’azienda pronta a reagire a questi scenari, con la formazione e il supporto necessari per una corretta implementazione delle tecnologie.

Volete saperne di può sulle nuove tecnologie che Aton sta implementando? A breve anche un nuovo atonpeople mi aiuterà in questo racconto, stay tuned! 

 

linkedin-icon-img instagram-icon-img facebook-icon-img

L’intelligenza artificiale (IA) non sostituisce l’uomo, ma lo aiuta a svolgere compiti ripetitivi e ad analizzare quantità di dati enormi, trovandone similitudini.
ATONEWS
Le persone al centro
Business Intelligence - Aton
Retail · Retail Management·Sales·Tech
Cristiano Negri
Business Intelligence e analisi dei dati per valorizzare le informazioni dell’azienda
21/11/2023
Approfondisci
Test: La definizione dei mille - Aton
Tech
Leonardo Rossi
La definizione dei mille: il mondo dei test
15/11/2023
Approfondisci
Nuove tecnologie mobile onRetail - Aton
Retail · Retail Management
Cristiano Negri
La realtà aumentata e le altre tecnologie mobile che cambieranno il tuo modo di lavorare
26/10/2023
Approfondisci
RFID al Wireless IoT Tomorrow 2023 - Aton
RFID
Alberto Canova
Wireless IoT Tomorrow 2023: un evento imperdibile nel mondo RFID
24/10/2023
Approfondisci
Tech
Nicolò Venchierutti
SOTI SYNC 2023: il nostro viaggio nel futuro
05/10/2023
Approfondisci
Barcode 1D e 2D_Aton
Tech
Alberto Canova
Barcode: cambiamento epocale o evoluzione naturale?
31/05/2023
Approfondisci
Aton Spring I/O 2023
Tech
Michele Mauro
Il processo OpenAPI di Aton allo Spring I/O 2023
25/05/2023
Approfondisci
Retail · Retail Management
Cristiano Negri
Task Manager: la gestione delle attività nel mondo Retail
04/05/2023
Approfondisci
business-continuity-servizi-strumenti-aton-img
Tech
Giulia Smeazzetto
Servizi e strumenti per garantire la Business Continuity
23/02/2023
Approfondisci
strumenti-service-desk-aton-img
Service Desk
Alice Vian
Che strumenti utilizza il Service Desk di Aton?
16/12/2022
Approfondisci
caricatore-unico-usbc-img
Hardware·Tech
Maurizio Bovo
Caricabatterie unico: che cosa cambierà dal 2024?
02/11/2022
Approfondisci
service-desk-help-desk-aton-img
People·Service Desk
Barbara Bettin
Il Service Desk di Aton non è un Help Desk
27/07/2022
Approfondisci
master-data-management-gdo-aton-img
Retail · Retail Management
Cristiano Negri
Master Data Management: la miglior soluzione per la GDO
24/05/2022
Approfondisci
futuro-lavoro-IA-robot-img
Prosperity·Tech
Giorgio De Nardi
Quale sarà il futuro del nostro lavoro, tra IA e robot?
07/01/2022
Approfondisci
assistenza-catene-negozi-img
Service Desk
Tania Bertolin
Call Center o Service Desk? Il segreto è nello Store Care
02/07/2021
Approfondisci
Intelligenza artificiale - Aton
Tech
Redazione
E’ proprio il caso di scomodare l’intelligenza artificiale per riconoscere un cane da un mocio?
03/05/2019
Approfondisci
Service Desk
Retail · Service Desk
Tania Bertolin
Aton Service Desk: il cuore del nostro supporto IT per catene e negozi
22/03/2019
Approfondisci
Design-thinking-innovazione-img
Prosperity·Tech
Redazione
Design Thinking: metodologia a servizio dell’innovazione
04/12/2018
Approfondisci
Servizi di supporto retail-img
Retail · Retail Management·Service Desk
Redazione
Dietro le quinte del Service Desk: come monitorare il livello dei servizi erogati
27/10/2017
Approfondisci
CASE STUDY
Ecco alcune delle nostre esperienze
Leggi
caffè-vergnano-case-study-aton-img

Caffè Vergnano

Food & Consumer Goods
Oggi Caffè Vergnano è presente sul territorio in 19 regioni con oltre 4.500 clienti Ho.Re.Ca e nel mondo con più di 70 locali in 19 paesi.
Approfondisci
Leggi
unicomm-banner-img

Unicomm

Retail Vendite Omnichannel
Nel corso dei suoi quasi 70 anni di storia Unicomm è cresciuto fino ad essere presente oggi in 7 regioni e 32 province italiane. Con oltre 1500…
Approfondisci
Leggi
shv-energy-case-study-img

SHV Energy

Energy
In una sola web console l’azienda registra i dati, gestisce gli ordini, pianifica i rifornimenti, la manutenzione e si assicura che tutte queste operazioni vengano riportate in modo immediato e automatico nel gestionale.
Approfondisci
Leggi
gruppo-poli-banner-img

Gruppo Poli

Retail Vendite Omnichannel
Poli ha unito tradizione e innovazione nel proprio modo di fare impresa ponendo particolare attenzione ai collaboratori, ai clienti e al territorio. In Aton, ha trovato un partner con…
Approfondisci
Leggi
cattel-banner-img

Cattel

Food & Consumer Goods Vendite Omnichannel
Cattel S.p.a, azienda leader nel Nord d’Italia nella distribuzione di prodotti alimentari nel canale Ho.Re.Ca ha profondamente trasformato la raccolta ordini adottando la soluzione .onSales B2B di Aton.
Approfondisci
Leggi
Despar-Case-banner-img

Despar

Retail Vendite Omnichannel
Tutte le operazioni di negozio gestite in palmo di mano per gli oltre 600 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar
Approfondisci