Condividi
x

Manutenzione hardware: come garantire la Business Continuity

01/09/2022

Business continuity: cos’è la continuità operativa? Come funziona?

La Business Continuity (BC), o Continuità Operativa, è definita dalle norme ISO 22300 e ISO 22301 come la capacità di un’organizzazione di continuare a erogare prodotti o servizi a livelli predefiniti accettabili a seguito di un incidente. Nasce alla fine degli anni ’70 negli Stati Uniti d’America in seguito all’avvento dell’Information Technology nelle aziende.

Diagnosticare, identificare, prevenire tempestivamente eventuali problemi e risolverli sono aspetti fondamentali per garantire lo svolgimento efficace e ininterrotto dei processi operativi aziendali.

In Aton offriamo servizi e soluzioni “mission critical” ai nostri clienti, assumendoci la piena responsabilità, end-to-end, del loro corretto funzionamento partendo da consulenze personalizzate, per arrivare a servizi di assistenza multilingua e manutenzione hardware.

Quali sono i vantaggi della business continuity?

Garantire la continuità operatività dell’azienda affidandosi ad un team competente e con anni di esperienza:

  • minimizza possibili interruzioni del lavoro, permettendo di risparmiare tempo;
  • salvaguarda gli interessi dell’azienda e dei suoi stakeholder;
  • rende l’azienda resiliente contro gli imprevisti.

Che ruolo hanno l’hardware e la sua manutenzione nella business continuity?

Se un’attività mission critical dipende, in parte o del tutto, dal corretto funzionamento di dispositivi fisici, diventa fondamentale mantenere in buone condizioni il parco hardware.

Aton opera in diversi mercati proponendo al cliente i dispositivi e le soluzioni più adatte alle sue esigenze, accompagnandolo e assistendolo in termini di monitoraggio della salute del parco, supporto IT agli utenti, manutenzione preventiva programmata e riparazione dei dispositivi – anche quelli pesanti e difficilmente trasportabili come stampanti termiche industriali. Dal 2015, grazie ai 10.000 dispositivi gestiti e ai tecnici Aton certificati, siamo uno dei migliori partner italiani di SOTI, azienda leader in termini di innovazione e di copertura su un’amplissima gamma di device. Per essere ancora più efficaci nell’erogazione dei nostri servizi, ci avvaliamo delle loro strategie di Enterprise Mobility Management (EMM), che riducono i costi e la complessità della mobilità aziendale e dell’IoT.

team-hardware-maintenance-img

Dai primi anni 90 ad oggi, il service hardware Aton ha effettuato quasi 300.000 riparazioni. Il nostro laboratorio costituisce una vera e propria business unit che, oltre a riparare dispositivi, provvede a:

Configurare i device dei clienti

Gestire i dispositivi di backup

Ripristinare i dati

Coordinare la logistica di invii e ritiri

Come allungare la vita dei dispositivi tecnologici?

Dall’indagine presente nel report SOTI “Reduce Reuse Rethink: from discard mentality to tech sustainability” emerge che quando si tratta di tablet e laptop, capita spesso che i dispositivi vengano sostituiti prima della loro durata di vita “prevista”. Solo il 49% degli intervistati sostituisce i dispositivi quando effettivamente smettono di funzionare.

Secondo il Global E-waste Monitor 2020, nell’anno precedente sono stati generati 53,6 milioni di tonnellate di RAEE. Nel rapporto Digital Green Evolution di Deloitte si stima che nel 2022 il numero di telefoni in uso nel mondo arriverà a 4,5 miliardi di unità che genereranno 146 milioni di tonnellate di CO2. Entro il 2030 andrà gestito lo smaltimento di oltre 74 milioni di tonnellate di rifiuti elettronici, dovuti a livelli di consumo energetico più elevati, a cicli di vita dei prodotti più brevi e alle limitate opzioni di riparazione.

Che si tratti di buttare, donare o scambiare un dispositivo è largamente diffusa una mentalità propensa alla sostituzione piuttosto che alla riparazione.

L’attenzione all’ambiente è da sempre uno dei nostri valori chiave e in quanto Società Benefit, Aton promuove l’evoluzione digitale sostenibile. Le nostre iniziative per fare del bene al Pianeta comprendono:

  • Contrastare l’obsolescenza delle apparecchiature tecnologiche attraverso il riciclo dei componenti e l’utilizzo di pezzi ricondizionati o usati, che permettono al cliente di risparmiare e di ridurre il proprio impatto ambientale;
  • Svolgere interventi on site per effettuare riparazioni e manutenzioni su più dispositivi nell’arco dello stesso giorno, così da diminuire il numero di spedizioni e di conseguenza l’emissioni di CO2 dei trasporti.

hardware-maintenance-img

I tecnici del laboratorio hardware di Aton sono in continua formazione e stanno lavorando ad un progetto che permetterà di portare i benefici dei dispositivi consumer nel mondo professionale e industriale: attraverso nuove apparecchiature dedicate, potremo installare innovative pellicole hd ultra sottili di tecnologia autorigenerante Nano-Memory, Anti-Bacterial, etc che proteggeranno secondo “Military Grade” i display di smartphone e tablet allungandone la vita. Riciclare e riutilizzare componenti hardware potrebbero sembrare operazioni poco allettanti, perché in controcorrente rispetto al concetto di miglioramento continuo e innovazione tecnologica. In realtà, la trasformazione digitale può e dev’essere raggiunta insieme alla sostenibilità.

ATONEWS
Le persone al centro
People·Service Desk
Barbara Bettin
Il Service Desk di Aton non è un Help Desk
27/07/2022
Approfondisci
evoluzione-servitizzazione-offerta-img
Prosperity·Service Desk
Giorgio De Nardi
Servitizzazione dell’offerta: un nuovo modello di business
01/07/2022
Approfondisci
Prosperity·Tech
Giovanni Pozzobon
Il governo della sicurezza | Aton ottiene la certificazione ISO27001
09/06/2022
Approfondisci
Aton_Societa_Benefit_banner
People·Planet·Prosperity
Anna Manfè
Aton diventa Società Benefit e mette la sostenibilità al centro dei processi di business
28/04/2021
Approfondisci
EMM-enterprise-mobility-management-aton-soti-img
Giuseppe Brando
Enterprise Mobility Management: la performance dei dispositivi mobile è nulla senza controllo
16/10/2020
Approfondisci
CASE STUDY
Ecco alcune delle nostre esperienze
Leggi
shv-energy-case-study-img

SHV Energy

Energy
In una sola web console l’azienda registra i dati, gestisce gli ordini, pianifica i rifornimenti, la manutenzione e si assicura che tutte queste operazioni vengano riportate in modo immediato e automatico nel gestionale.
Approfondisci
Leggi
gruppo-poli-banner-img

Gruppo Poli

Retail Vendite Omnichannel
Poli ha unito tradizione e innovazione nel proprio modo di fare impresa ponendo particolare attenzione ai collaboratori, ai clienti e al territorio. In Aton, ha trovato un partner con…
Approfondisci
Leggi
cattel-banner-img

Cattel

Food & Consumer Goods Vendite Omnichannel
Cattel S.p.a, azienda leader nel Nord d’Italia nella distribuzione di prodotti alimentari nel canale Ho.Re.Ca ha profondamente trasformato la raccolta ordini adottando la soluzione .onSales B2B di Aton.
Approfondisci
Leggi
Despar-Case-banner-img

Despar

Retail Vendite Omnichannel
Tutte le operazioni di negozio gestite in palmo di mano per gli oltre 600 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar
Approfondisci
Leggi
faster-banner-img

Faster

Industrials Soluzioni per la Supply Chain
Tutti i progetti, che siano di successo o meno, hanno storie da raccontare. Un inizio difficile in salita, un partenza ricolma di speranza, colpi di scena ripetuti dove lo spettatore…
Approfondisci
Leggi
granarolo-banner-img

Granarolo

Food & Consumer Goods Vendite Omnichannel
Granarolo, il maggior gruppo agro-industriale del Paese a capitale italiano, tramite la consociata Zeroquattro S.r.l., ha intrapreso un percorso di innovazione nei propri canali di vendita che coinvolge migliaia di…
Approfondisci