pixel
Condividi
x

Come conciliare studio e lavoro?

05/12/2023

Studio e lavoro: ne parliamo con Federica, una giovanissima risorsa (classe 1999) che dal 2018 lavora nel nostro team di Service Desk di 1° livello, offrendo assistenza ai nostri clienti del Retail. Infatti, per seguire il suo sogno e le esigenze lavorative, ha richiesto il passaggio a part-time proprio per proseguire gli studi! 

Come mai hai scelto di intraprendere gli studi proprio ora, avendo già un lavoro a tempo pieno con un contratto indeterminato?

Quando ho concluso gli studi superiori, diplomandomi all’istituto tecnico turistico G. Mazzotti, ho voluto subito iniziare a lavorare per diventare autonoma, ma mi è rimasto sempre il sogno e desiderio di approfondire lo studio delle lingue e intraprendere un percorso universitario. Dopo qualche anno di lavoro ho ripensato a questa idea e ho iniziato a prenderla seriamente in considerazione, perché mi sono resa conto che, a livello linguistico, mi “mancava qualcosa”: avevo bisogno di approfondire le mie conoscenze. 

Le lingue che sto approfondendo all’università sono le stesse che ho scelto nel percorso di studi superiori: spagnolo e francese. L’esigenza di studiarle con più profondità è sicuramente maturata dal loro utilizzo quotidiano in ambito lavorativo: è richiesto, infatti, un livello di conoscenza tecnico e specifico che difficilmente si acquisisce durante gli studi superiori. Ad ogni modo, al di là della contingenza, questo desiderio nasce anche dal mio amore per le lingue, che ho sempre voluto conoscere a livello professionale. 

Studio e lavoro: avevi qualche timore nel farcela?

Sì, assolutamente! Avevo paura di non riuscire a gestire lavoro ed università assieme, anche perché cerco sempre di dare il massimo in tutto. Voglio essere sempre preparata e mi applico molto per ottenere voti alti: perciò inizialmente avevo il timore di non riuscire a gestire lo studio nel modo in cui volevo, non potendoci dedicare il 100% del mio tempo. C’è chi si accontenta solo di superare l’esame, anche con il minimo dei voti, io invece non riesco proprio a studiare in modo superficiale: voglio fare il meglio possibile per ottenere il massimo risultato. Se non conosco bene gli argomenti, piuttosto non do l’esame.
Avevo anche paura di non riuscire a dedicare abbastanza tempo alla vita privata, ricca di persone, affetti e hobby: fortunatamente i miei cari mi hanno aiutata a razionalizzare tutte le insicurezze, ricordandomi che queste mie “assenze” non sarebbero pesate mai perché mi avrebbero supportata molto e sarei riuscita comunque a ritagliare dei momenti speciali da trascorrere con loro. 

Con chi ti sei confrontata per prendere questa decisione?

In Aton ne ho parlato inizialmente con la mia Team Leader di allora, Stefania, con cui ho deciso di non divulgare la notizia finché non fosse stata una decisione certa.
Mi sono anche confrontata con un atonpeople di un altro team che stava studiando e lavorando assieme, per chiederle consigli su come gestire le due attività e conoscere quali difficoltà aveva incontrato.
Successivamente, quando finalmente mi sono decisa, mi sono interfacciata con il team HR per gestire anche il lato burocratico e amministrativo, legato ai permessi di studio.
Nella mia sfera privata ho poi trovato supporto nei miei affetti, che mi hanno spronata in questa scelta molto impegnativa. 

Raccontaci un po’ i primi passi in questa nuova avventura: come sta andando? 

Durante il primo semestre universitario a Ca’ Foscari lavoravo full-time in Aton, ma mi sono resa subito conto di non riuscire a sostenere questo livello di stress: come nelle mie paure, non avevo il tempo materiale per gestire anche la mia vita privata, dovendo dedicarmi al 100% per dare gli esami. Cosa ho scelto di fare? Ho richiesto il part-time a partire da gennaio 2022: sicuramente il mio stipendio è diminuito, ma mi ha comunque permesso di sostenere tutte le spese universitarie autonomamente, senza chiedere un aiuto economico ai miei genitori. 

A livello lavorativo, come ti ha sostenuta Aton nel perseguire questo progetto?

Sia la mia Team Leader che l’ufficio HR sono stati molto contenti ed entusiasti della notizia: anche quando ho richiesto il part-time si sono mostrati super disponibili, concedendomelo senza problemi.
Un altro esempio della loro disponibilità riguarda la gestione dei turni lavorativi del mio team, che viene sempre adattata in base ai corsi in cui ho l’obbligo di frequenza. 

Che tipo di “agevolazioni” ci sono per conciliare studio e lavoro?

L’università ti permette di fare l’iscrizione come studente part-time per avere la possibilità di raddoppiare il tempo entro cui laurearsi: le lauree triennali possono così essere conseguite in 6 anni, anziché nei 3 “canonici“.
Aton mi ha messo a disposizione alcuni permessi studio e altri permessi specifici per il giorno in cui devo sostenere gli esami: ogni studente lavoratore può usufruire di 5 giorni liberi, da prendere prima dell’esame, più una giornata per dare l’esame, che è conteggiato come un permesso a parte.  

Studio e lavoro: hai qualche suggerimento pratico da darci?

Anche se mi sento di consigliare, a chi ne ha la possibilità, di iscriversi all’università subito dopo le scuole superiori, posso dire di sentirmi orgogliosa della mia scelta perché ho dimostrato a me stessa di riuscire in qualcosa in cui non avrei mai scommesso e perché sono soddisfatta dei risultati che sto ottenendo.
Sono estremamente motivata e mi appassionano molto i corsi che sto seguendo, il che sicuramente aiuta nel raggiungimento dell’obiettivo finale. 

Il mio suggerimento? Intraprendete un percorso del genere solamente se c’è realmente tanta volontà di proseguire gli studi e conseguire la laurea: i momenti difficili nel percorso sono tanti ed è solo una forte motivazione a permetterti di non mollare. 

Questa scelta ti sta tornando utile?

Sicuramente! È un passo impegnativo ma è anche, e soprattutto, un’esperienza molto arricchente, sia dal punto di vista personale che lavorativo.

Sto migliorando le competenze linguistiche che utilizzo quotidianamente per svolgere i miei compiti nel Service Desk di Aton. Inoltre, ne sta traendo vantaggio anche la mia capacità di organizzazione: come ho detto all’inizio, sono una persona che ama essere molto organizzata per poter dare il meglio in ogni attività che svolgo. Quindi, imparare a gestire contemporaneamente studio e lavoro ha rinforzato la mia capacità di gestione delle varie attività, influendo positivamente sul mio modo di lavorare.

Infine, grazie a quest’esperienza sto potenziando molto la mia capacità di gestione dello stress: non male vero?

linkedin-icon-img instagram-icon-img facebook-icon-img

ATONEWS
Le persone al centro
Report di Valutazione di Impatto 2022 - secondo report sostenibilità Aton
People·Planet·Prosperity
Anna Manfè
Crescita sostenibile: facciamo squadra per migliorare noi e il mondo
29/09/2023
Approfondisci
Service Desk
Alice Vian
Conoscere più lingue? Che gran ricchezza!
25/09/2023
Approfondisci
People
Giorgio De Nardi
In presenza o da remoto? Questo è il dilemma
08/09/2023
Approfondisci
Great Place To Work 2023 - Aton
People
Giulia Stefano
Aton certificata Great Place To Work per il quinto anno
20/07/2023
Approfondisci
aton-storia-img
People·Planet·Prosperity
Giulia Stefano
Storia e valori di Aton: intervista a Giorgio De Nardi
14/04/2023
Approfondisci
Aton B Corp
People·Planet·Prosperity
Tania Zanatta
Aton è una B Corp certificata
03/03/2023
Approfondisci
strumenti-service-desk-aton-img
Service Desk
Alice Vian
Che strumenti utilizza il Service Desk di Aton?
16/12/2022
Approfondisci
training-clienti-img
People·Service Desk
Alice Vian
Training clienti: la formazione e le installazioni tecniche di Aton
08/09/2022
Approfondisci
service-desk-help-desk-aton-img
People·Service Desk
Barbara Bettin
Il Service Desk di Aton non è un Help Desk
27/07/2022
Approfondisci
assistenza-catene-negozi-img
Service Desk
Tania Bertolin
Call Center o Service Desk? Il segreto è nello Store Care
02/07/2021
Approfondisci
service-desk-multilingua-super-shopping-assistant-img
People·Service Desk
Tania Bertolin
Service Desk multilingua: migliora le vendite grazie ai nostri Super Shopping Assistant!
17/05/2021
Approfondisci
Aton_Societa_Benefit_banner
People·Planet·Prosperity
Anna Manfè
Aton diventa Società Benefit e mette la sostenibilità al centro dei processi di business
28/04/2021
Approfondisci
Servizi-di-supporto-IT-aton-img
Service Desk
Tania Bertolin
Servizi di supporto IT ai punti vendita? Serve un vero SPOC!
18/03/2021
Approfondisci
Fashion · Service Desk
Redazione
Sempre più lontani da un servizio tradizionale di assistenza: service desk e chatbot
21/06/2019
Approfondisci
Service Desk
Retail · Service Desk
Tania Bertolin
Aton Service Desk: il cuore del nostro supporto IT per catene e negozi
22/03/2019
Approfondisci
Il Service Desk multilingua di Aton: oltre la competenza linguistica-img
Service Desk
Redazione
Service Desk multilingua: oltre alla competenza linguistica
11/01/2019
Approfondisci
Servizi di supporto retail-img
Retail · Retail Management·Service Desk
Redazione
Dietro le quinte del Service Desk: come monitorare il livello dei servizi erogati
27/10/2017
Approfondisci
service-desk-assistenza-catene-negozi-img-img
Service Desk
Redazione
Assistenza a catene di negozi: il Service Desk di Aton arriva in tutto il mondo
06/04/2017
Approfondisci
outsourcing-it-retail-img
Retail · Retail Management·Service Desk
Redazione
L’outsourcing dell’IT nelle catene retail: un partner unico a supporto delle vendite
27/09/2013
Approfondisci
CASE STUDY
Ecco alcune delle nostre esperienze
Leggi
caffè-vergnano-case-study-aton-img

Caffè Vergnano

Food & Consumer Goods
Oggi Caffè Vergnano è presente sul territorio in 19 regioni con oltre 4.500 clienti Ho.Re.Ca e nel mondo con più di 70 locali in 19 paesi.
Approfondisci
Leggi
unicomm-banner-img

Unicomm

Retail Vendite Omnichannel
Nel corso dei suoi quasi 70 anni di storia Unicomm è cresciuto fino ad essere presente oggi in 7 regioni e 32 province italiane. Con oltre 1500…
Approfondisci
Leggi
shv-energy-case-study-img

SHV Energy

Energy
In una sola web console l’azienda registra i dati, gestisce gli ordini, pianifica i rifornimenti, la manutenzione e si assicura che tutte queste operazioni vengano riportate in modo immediato e automatico nel gestionale.
Approfondisci
Leggi
gruppo-poli-banner-img

Gruppo Poli

Retail Vendite Omnichannel
Poli ha unito tradizione e innovazione nel proprio modo di fare impresa ponendo particolare attenzione ai collaboratori, ai clienti e al territorio. In Aton, ha trovato un partner con…
Approfondisci
Leggi
cattel-banner-img

Cattel

Food & Consumer Goods Vendite Omnichannel
Cattel S.p.a, azienda leader nel Nord d’Italia nella distribuzione di prodotti alimentari nel canale Ho.Re.Ca ha profondamente trasformato la raccolta ordini adottando la soluzione .onSales B2B di Aton.
Approfondisci
Leggi
Despar-Case-banner-img

Despar

Retail Vendite Omnichannel
Tutte le operazioni di negozio gestite in palmo di mano per gli oltre 600 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar
Approfondisci