Condividi
x
Condividi
x

Viaggio nello specialty store

30/09/2023
Food & Consumer Goods
Settore
Sales
Categorie

Come emerge dalla ventunesima edizione dell’Osservatorio Non Food di GS1 Italy, il settore non alimentare in Italia ha registrato una crescita annua di +4,3% del giro d’affari: nel 2022 con la completa riapertura dei punti vendita fisici, lo scenario del commercio Non Food è nuovamente cambiato. I retailer hanno ripreso ad investire non solo in nuove aperture, ma anche nel restyling dei negozi esistenti e nella razionalizzazione della rete vendita, i clienti hanno ricominciato a frequentare i negozi fisici, in particolare i negozi specializzati, che si confermano leader in molti comparti, grazie al know how, alla personalizzazione e al servizio che assicurano.

Come mantenere questo trend e rimanere attrattivi per i consumatori? Come si stanno organizzando, anche a livello tecnologico, i retail specializzati?

Ecco alcuni temi chiave su cui riflettere:

  • assortimento completo: il consumatore che entra in un negozio specializzato si aspetta un set completo di prodotti di una determinata categoria rispetto a quella che può trovare in un ipermercato generalista. Nello specialty store è quindi fondamentale adottare soluzioni di retail management che permettano di conoscere e controllare la rotazione dei prodotti e ridurre al minimo il fenomeno dell’out of stock grazie alla puntuale conoscenza del sell out da un lato e dei flussi merce in ingresso dall’altro. Altri aspetti importanti da monitorare sono il facing dei prodotti e la coerenza tra i prezzi esposti, che devono essere aggiornati in tempo reale, e il dato di cassa;
  • assistenti di vendita dedicati: la gestione efficiente delle operazioni sul punto vendita consente al personale di concentrarsi sulla costruzione di relazioni personalizzate con i clienti, aspetto imprescindibile per creare quel coinvolgimento che porterà il consumatore a tornare nello stesso negozio;
  • interazione con il consumatore prima e dopo l’esperienza di acquisto: il negozio fisico da solo oggi non basta; l’esperienza del lock down ha accelerato la crescita dell’e-commerce e abituato anche i consumatori meno avvezzi ad avventurarsi online. Oggi più che mai è importante anche per uno specialty store esserci prima dell’acquisto, tramite app e promo dedicate, e dopo, per conoscere l’esperienza d’acquisto del consumatore e il suo grado di soddisfazione e proporgli nuove esperienze.

Lo scenario che emerge si caratterizza per l’integrazione tra fisico e digitale, fondamentale per riuscire a creare un’esperienza d’acquisto fluida e memorabile, in grado di attrarre e fidelizzare i consumatori.
La scelta di recarsi in negozio diventa sempre più un’alternativa e sempre meno una necessità. Questo significa che il punto vendita potrà essere il luogo in cui ritirare gli articoli scelti online (click&collect), ma anche il posto in cui fruire di un’esperienza diversa che arricchisce il consumatore, diventando ad esempio uno spazio didattico in cui si possono frequentare corsi per approfondire temi di interesse, dalla cucina al fai da te alla cura delle piante o degli animali domestici.

ATONEWS
Le persone al centro
I bisogni di chi gestisce i negozi fashion - Aton
Fashion · Retail Management·Service Desk
Cristiano Negri
Quali sono i bisogni di chi gestisce negozi Fashion? 
24/05/2024
Approfondisci
transazioni B2B - SoftPOS Aton
Food & Consumer Goods · Sales
Giovanni Bonamigo
Incassa con un tap le transazioni B2B
23/05/2024
Approfondisci
Primo trimestre 2024 - Gruppo Aton
People·Planet·Prosperity
Tania Zanatta
Gruppo Aton: primo trimestre 2024 in crescita e sguardo rivolto al mercato internazionale
16/05/2024
Approfondisci
La gestione del ciclo di vita degli asset - Aton
Energy · Sales
Alessandro Landi
La nuova piattaforma per la gestione del ciclo di vita degli asset
15/05/2024
Approfondisci
Chatbot Service Desk_Aton
Fashion · Service Desk·Tech
Andrea Cobre
Costruire un Chatbot: cosa abbiamo imparato
10/05/2024
Approfondisci
.atonAcademy User Support Internazionale - Aton
People
Giulia Stefano
Torna .atonAcademy: diventa User Support Internazionale
06/05/2024
Approfondisci
CASE STUDY
Ecco alcune delle nostre esperienze
Leggi
caffè-vergnano-case-study-aton-img

Caffè Vergnano

Food & Consumer Goods
Oggi Caffè Vergnano è presente sul territorio in 19 regioni con oltre 4.500 clienti Ho.Re.Ca e nel mondo con più di 70 locali in 19 paesi.
Approfondisci
Leggi
unicomm-banner-img

Unicomm

Retail Vendite Omnichannel
Nel corso dei suoi quasi 70 anni di storia Unicomm è cresciuto fino ad essere presente oggi in 7 regioni e 32 province italiane. Con oltre 1500…
Approfondisci
Leggi
shv-energy-case-study-img

SHV Energy

Energy
In una sola web console l’azienda registra i dati, gestisce gli ordini, pianifica i rifornimenti, la manutenzione e si assicura che tutte queste operazioni vengano riportate in modo immediato e automatico nel gestionale.
Approfondisci
Leggi
gruppo-poli-banner-img

Gruppo Poli

Retail Vendite Omnichannel
Poli ha unito tradizione e innovazione nel proprio modo di fare impresa ponendo particolare attenzione ai collaboratori, ai clienti e al territorio. In Aton, ha trovato un partner con…
Approfondisci
Leggi
cattel-banner-img

Cattel

Food & Consumer Goods Vendite Omnichannel
Cattel S.p.a, azienda leader nel Nord d’Italia nella distribuzione di prodotti alimentari nel canale Ho.Re.Ca ha profondamente trasformato la raccolta ordini adottando la soluzione .onSales B2B di Aton.
Approfondisci
Leggi
Despar-Case-banner-img

Despar

Retail Vendite Omnichannel
Tutte le operazioni di negozio gestite in palmo di mano per gli oltre 600 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar
Approfondisci