Aton in ELITE: il percorso continua

Redazione-img
Redazione

 

“Come è noto l’Italia è un paese che vive soprattutto di PMI, ci sono pochissimi campioni globali e infinite piccole realtà spesso eccellenti, ma quasi mai in grado di esprimere tutto il loro valore potenziale, in modo particolare nell’industria informatica.”

Giorgio De Nardi, Founder&CEO di Aton

È tempo di bilanci: a quasi due anni dall’ingresso in ELITE, il programma internazionale di Borsa italiana dedicato alle aziende ad alto potenziale di crescita (raccontato in questo articolo), riflettiamo insieme a Giorgio De Nardi, Presidente Aton, sul valore di questo percorso.

La community internazionale di ELITE ha raggiunto oggi quota 1.177 società in 40 Paesi al mondo, di cui 734 solo in Italia.
Tra queste, da aprile 2018, c’è anche Aton, che “si sta portando a casa crescenti livelli di miglioramento strategico, organizzativo, finanziario, nel controllo di gestione e nella governance, oltre a molte relazioni con potenziali partner al top del mercato. Tutti elementi fondamentali per alzare la testa e pensare in modo diverso al futuro”.

Le aziende che fanno parte di ELITE sono eccellenze imprenditoriali provenienti da diversi settori e sono differenti tra loro per dimensione e localizzazione.

Leggi le riflessioni di Giorgio De Nardi in questo articolo, “O la Borsa o la Vita?”.