Condividi
x

3 cose che il B2B e-commerce può imparare dal B2C

12/05/2020
Redazione-img
Redazione
E-commerce ,Sales
Categorie

Dall’inizio del 2020 a oggi sono 2 milioni i nuovi consumatori online in Italia (in tutto 29 milioni), 1,3 milioni dei quali, secondo i dati del Netcomm Forum che si è tenuto il 6 e il 7 maggio, sono da attribuire all’impatto dell’emergenza sanitaria del Covid-19. Da gennaio a maggio 2019 infatti i nuovi consumatori erano 700 mila, crescita che il mercato e-commerce si aspettava anche nei primi quattro mesi del 2020, se non fossero subentrati il Coronavirus e il conseguente lockdown.

Il click&collect, ovvero la possibilità di ordinare online un prodotto e di ritirarlo in negozio da parte del cliente, ha registrato una crescita del +349%, abitudine che, secondo il Presidente di Netcomm diventerà sempre più consolidata nei prossimi mesi, poiché consente flessibilità, adattamento alle esigenze di mobilità e, soprattutto, distanziamento sociale.

Ma questo “salto evolutivo nel digitale di 10 anni”, citando le parole di Roberto Liscia, Presidente Netcomm, vale anche per il B2B e-commerce?

Il B2B e-commerce esiste da sempre, sotto forma di EDI nella GDO a partire dagli anni ’80, ma negli ultimi anni ha avuto una nuova fioritura anche spinto dalle dinamiche del B2C.
Ecco 3 cose che un B2B può “prendere a prestito” dal B2C:

  • Demand generation: spesso chi vende via B2B conosce il proprio cliente molto meglio di quanto non lo conosca il B2C e può costruire una offerta mirata, conoscendo i consumi specifici di ciascun cliente, la price-sensitivity, gli eventuali competitor. Spesso gli strumenti B2B sono integrati con sistemi di direct marketing che permettono di fare azioni mirate sui clienti e generare nuova domanda. Nella nostra esperienza ad esempio offriamo la possibilità di fare campagne e inviare coupon che danno diritto a sconti specifici per cliente.
    Il B2B è strutturato per gestire un assortimento su misura di ciascun cliente. Inoltre, un B2B integrato con un servizio di VMI (Vendor Managed Inventory) su clienti retailer può tener conto del venduto, stock e proporre riordini mirati alle esigenze del singolo punto vendita, conoscendo rotazione dei prodotti, logiche promozionali attuate a valle, etc…
  • Esperienza di acquisto ricca, immersiva e totalmente personalizzata per cliente sia essa da smartphone, tablet o desktop, o strumenti dotati di lettori barcode integrati con sistemi di negozio per poter riordinare rapidamente di fronte allo scaffale. Il cliente può selezionare data e luogo di consegna e modellare in automatico assortimento, packaging, varianti-lotti di prodotto e condizioni di prezzo in maniera completamente personalizzata per quel cliente nel contesto di acquisto.
  • Opportunità di utilizzare strumenti di analitica per osservare il comportamento di acquisto:  integrazione con tool di analitica nel funnel di vendita, carrelli abbandonati,  heatmap di interazione per studiare l’usabilità e per migliorare l’esperienza di acquisto e renderla sempre più “frictionless”.

Funnel di vendita
Nella nostra esperienza il B2B e-commerce va oltre: crea un canale diretto in cui il cliente trova tutte le informazioni che lo riguardano, lo stato dei pagamenti, gli acquisti e lo stato di evasione.
Ci sono aspetti che segnano ancora in maniera marcata la differenza tra B2B e B2C quali l’occasione d’uso, i volumi, la specializzazione nell’acquisto dell’acquirente, la modalità di approvvigionamento, consegna e pagamento, per cui oggi un B2B e-commerce è uno strumento che non si può trasformare in commodity come invece avviene per le piattaforme B2C.

ATONEWS
Le persone al centro
bluetooth-low-energy-aton-img
RFID
Alberto Canova
Bluetooth Low Energy: verso il crossover tecnologico!
25/11/2022
Approfondisci
the-source-politecnico-milano-aton
Retail · Retail Management
Denisa Zara
THE SOURCE: aziende ed esperti fanno il punto sull’innovazione del retail
17/11/2022
Approfondisci
caricatore-unico-usbc-img
Hardware
Maurizio Bovo
Caricabatterie unico: che cosa cambierà dal 2024?
02/11/2022
Approfondisci
devfest-2022-aton-img
Tech
Kliment Ratkushinoski
DevFest Triveneto 2022
28/10/2022
Approfondisci
Codemotion-2022-aton-img
Tech
Alberto Borsato
{Codemotion} | Conference Milan 2022, We’re live again!
26/10/2022
Approfondisci
Hardware
Nicolò Venchierutti
Mobility Edge: una piattaforma unificata dei dispositivi hardware Honeywell
21/10/2022
Approfondisci
CASE STUDY
Ecco alcune delle nostre esperienze
Leggi
iper-la-grande-i-img

Iper La grande i

Retail
Iper La grande i ha registrato una rapida crescita specializzandosi in diverse categorie del settore alimentare come prodotti freschi, cibi preparati in laboratori a vista e ristorazione con ricette…
Approfondisci
Leggi
shv-energy-case-study-img

SHV Energy

Energy
In una sola web console l’azienda registra i dati, gestisce gli ordini, pianifica i rifornimenti, la manutenzione e si assicura che tutte queste operazioni vengano riportate in modo immediato e automatico nel gestionale.
Approfondisci
Leggi
gruppo-poli-banner-img

Gruppo Poli

Retail Vendite Omnichannel
Poli ha unito tradizione e innovazione nel proprio modo di fare impresa ponendo particolare attenzione ai collaboratori, ai clienti e al territorio. In Aton, ha trovato un partner con…
Approfondisci
Leggi
cattel-banner-img

Cattel

Food & Consumer Goods Vendite Omnichannel
Cattel S.p.a, azienda leader nel Nord d’Italia nella distribuzione di prodotti alimentari nel canale Ho.Re.Ca ha profondamente trasformato la raccolta ordini adottando la soluzione .onSales B2B di Aton.
Approfondisci
Leggi
Despar-Case-banner-img

Despar

Retail Vendite Omnichannel
Tutte le operazioni di negozio gestite in palmo di mano per gli oltre 600 punti vendita Despar, Eurospar e Interspar
Approfondisci
Leggi
faster-banner-img

Faster

Industrials Soluzioni per la Supply Chain
Tutti i progetti, che siano di successo o meno, hanno storie da raccontare. Un inizio difficile in salita, un partenza ricolma di speranza, colpi di scena ripetuti dove lo spettatore…
Approfondisci